Avrete capito che in fatto di plug-in e audio tools in generale abbiamo una predilezione particolare per tutto ciò che in maniera semplice, intuitiva e pulita ci permette di arrivare allo scopo predefinito. La situazione ideale è per noi quella in cui ogni lavorazione abbia un suo specifico strumento, così da limitare il numero di parametri necessari allo svolgimento di uno specifico compito e liberandosi così da tutte quelle funzionalità che finiscono con l’essere ridondanti. Per questo motivo dei semplici software come A SOFT MURMUR costituirebbero un’ ideale punto di partenza per lo sviluppo di strumenti efficaci per la post produzione ed il montaggio. Nel precedente post abbiamo parlato di soluzioni molto simili, e sicuramente più professionali, già presenti sul mercato come VST, ma ci auguriamo che anche questo nuovo software (scritto in HTML5) possa evolversi ed abbracciare le piattaforme per audio professionali. Incrociamo le dita!

 

AGGIORNAMENTO:

Una nuova release, più curata nei particolari, uscirà a breve.

Pare inoltre si stia lavorando ad una versione per mobile (slurp!).

Serve altro?